La missione

Il Centro nazionale anti-cyberbullismo (CNAC) vuole essere il luogo di incontro tra vittime del bullismo in rete e consulenti legali esperti in grado di ascoltare e aiutare le persone – spesso giovanissime – o i loro famigliari, che vivono simili situazioni di disagio.

Il Centro è anche uno spazio in cui professionisti legali del settore ICT si dedicano al monitoraggio della normativa e della giurisprudenza italiana in tema di bullismo online e delle materie correlate (privacy, tutela dei dati personali, diffamazione, cybercrime ecc.) al fine di confrontarsi periodicamente su come assistere sul piano giuridico le vittime di cyberbullismo, armonizzando i criteri di intervento e interpretando gli orientamenti giurisprudenziali più recenti.

Il CNAC viene costituito in ambito italiano, ma ha l’obiettivo di realizzare una collaborazione con le persone e le organizzazioni europee che ne condividono la missione e i principi. Tali finalità verranno sviluppate anche mediante un’intensa attività di studio che consenta nel tempo di produrre, pubblicare e divulgare analisi, ricerche, documenti sulle problematiche più rilevanti in materia di cyberbullismo.